Ricette con sugo

IMG_8315 mod

Pestato alternativo con foglie di ravanello e rucola

Ok... mi sto concentrando... voglio usare quel 10% di creatività per trovare un nome adatto a questa ricetta :-D non si tratta del classico pesto, ma pur sempre di un pestato quindi lo chiameremo pestato alternativo con foglie di ravanello e rucola. E' un condimento facile e veloce da realizzare, ma un po' diverso rispetto al classico pesto, per chi come noi adora provare cose nuove :-) I ravanelli sono ottimi alimenti, spesso usati per condire insalate, da consumare crudi ma anche bolliti... ma le foglie? Che ne fate delle foglie di ravanello???? Nella maggior parte dei casi le foglie vengono scartate e gettate nella spazzatura, generando quel genere di sprechi alimentari che personalmente odiamo... Ebbene sappiate che le foglie di ravanello sono un'ottima fonte di calcio e di vitamine e  possono essere mangiate proprio come le foglie degli spinaci, sbollentate e saltate in padella, o ancora usate per preparare degli ottimi risotti, utilizzati per fare dei buonissimi gnocchi verdi oppure per una gustosa frittata o, come in questo caso, si possono usare per ricavare un delizioso e delicato condimento! Credo che tutti dovremmo responsabilizzarci e ottimizzare gli sprechi in cucina, magari iniziando proprio da qui :-) Buon divertimento

Read More »
melanzane

Parmigiana di melanzane….light!

Ormai il periodo della melanzane sta per terminare, quindi era necessario prendere in mano la situazione e preparare una versione light della parmigiana di melanzane :-D .

So bene che la ricetta originale prevede che le melanzane vengano fritte…io personalmente ho preferito fare una versione probabilmente meno buona e saporita ma sicuramente più leggera!

L'alternativa… era gareggiare con un colesterolo che sarebbe passato in prima posizione in zero due! …. meglio fare i bravi e trovare un compromesso che accontenti tutti… in particolare me e il colesterolo… e mettiamoci dentro pure i kg di troppo! Se volete fare una buona parmigiana, ci sono alcuni accorgimenti importanti da tener presente:

- le melanzane da scegliere sono quelle viola scuro, grosse e tonde, come mostrato in foto, queste si prestano bene proprio per le dimensioni, in quanto tagliandole ricaverete delle fette abbastanza grosse

- nella versione originale, quella con la melanzana fritta, è importante mettere le melanzane sotto sale a scolarle, in modo da fargli perdere l'acqua in eccesso

- usate un buon olio per la frittura, che si mantenga bene alle alte temperature (consiglio l'olio di semi di arachidi che ha un alto punto di fumo) e quindi si presta meglio alle fritture

- la ricetta originale prevede l'utilizzo del pecorino siciliano, che è stato poi sostituito dal parmigiano reggiano oltre alla mozzarella fresca (che va fatta scolare onde evitare una parmigiana acquosa) o al caciocavallo fresco.

- il sugo deve assolutamente essere prima ristretto, non mettete la passata direttamente nella parmigiana se no farete un bel disastro! La parmigiana farà acqua da tutte le parti nel vero senso della parola

- ma soprattutto...non divorate metà degli ingredienti prima di comporre la vostra parmigiana, altrimenti non riuscirete a finirla!!!! :-D questo è il mio problema principale quando cucino eheheh

…dopo queste perle di saggezza mi ritiro…buona parmigiana a tutti!

Read More »
risultato finale

Ragù di carne

Eccoci qui anche oggi, con una ricetta classica della cucina italiana...il Ragù!

Ammettiamolo, questo non è proprio il classico ragù alla bolognese….questo è il ragù della mamma che, da quando sono bambina, accompagna le tagliatelle, le lasagne e la pastasciutta!

Lei lo fa così, a modo suo, e ho pensato di riproporvelo.

Ricordatevi ,se decidete di fare le lasagne, di lasciarlo andare un po' di più per renderlo più asciutto…e non dimenticate l'ingrediente principale: "l'amore di mamma" che ogni mamma mette in ogni piatto e in tutto quello che fa per noi :D.

Read More »
sgombro in umido: sgombro e sugo pronti per il forno

Sgombro in umido

Siamo al super...stiamo curiosando tra il bancone dei preparati del pesce...i prezzi sono abbastanza elevati, noi amanti del branzino al sale stiamo li immobili, con lo sguardo fisso su quel delizioso pesciozzo, con l'acquolina in bocca e lo sguardo demoralizzato...che buono che buono che buono!!!! Ma costa troppo...questo mese infatti abbiamo già fatto un piccolo investimento per prendere il recinto da esterno ai nostri pelosini, la casetta in paglia (nella speranza che London sposti la sua attenzione su questa deliziosa abitazione e la smetta di grattare come una forsennata sotto al letto per scavare la tana...), la spazzola con i dentini gommati e la pallina per giocare... quindi si risparmia sul resto, dove si può, alla fine si sopravvive anche senza il branzino :D ...quindi... abbiamo fatto qualche passo più avanti e abbiamo trovato in offerta questo bel pezzo di sgombro!! Ovviamente non avevo la più pallida idea di come cucinarlo e una signora molto gentile ci ha consigliato di farlo al forno in umido...beh...lo proviamo??? Ebbene la maggior parte degli ingredienti erano già presenti in casa, quindi la ricetta ci stava aspettando! Fortuna vuole che domenica sera i miei genitori hanno deciso di passare a trovarci e con l'occasione gli abbiamo proposto di fermarsi per cena, felici della piacevole compagnia e di poter condividere con qualcuno il nostro sgombretto in umido! La cena è stata gradita, la fame non era eccessiva quindi il piccolo pesce è stato sufficiente a saziare tutti quanti... hemm si senza considerare le fragole col gelato che hanno chiuso in dolcezza la serata... eheheheh Beh di sicuro lo riproporrò volentieri, peccato le lische che abbondano, ma nell'insieme non mi lamento! Ora vediamo di trovare una nuova ricetta da proporvi settimana prossima...vi verremo a trovare con un giorno di anticipo dato che settimana prossima ci aspetta un week end di mare romantico! Per ora vi saluto...Buon week end a tutti

Read More »
Malloreddus alla campidanese - pasta piattata

Malloreddus alla campidanese

Oggi vi propongo un piatto tipico sardo.... dovete sapere che la maggior parte delle ferie estive della mia infanzia (e non solo) sono trascorse in quel di Oristano e proprio qui ho avuto modo di gustare alcuni dei piatti tipici della tradizione sarda...dai malloreddus al porceddu, dalla bottarga al pecorino, per addolcire finalmente il palato con seadas e gueffus...una bontà dietro l'altra! A questo punto non vi resta che prendere subito nota di questa ricetta e provarla alla prima occasione!

Read More »
Close
Aiutaci a crescere!
Seguici sui social per non perderti nemmeno una ricetta!