Author Archives: ceska81

Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti. (Julia Child)
sale-aromatizzato-8-di-10

Sale aromatizzato alle erbe e agli agrumi

E anche quest'anno dovendo affrontare il Natale appena passato abbiamo pensato di fare un pensiero alle persone che ci sono vicine, un pensiero piccolo e semplice ma fatto col cuore! Credo che le idee "Homemade" - ossia fatte in casa - siano sempre molto gradite, non solo per l'impegno di chi le realizza ma anche per il tempo che a priori quella persona ci ha dedicato. Noi ovviamente puntiamo sempre sull'utile e sul simpatico ma soprattutto ad un pensiero legato al cibo e alla degustazione :-) e adatto a tutte le situazioni. Spero che tutti gli amici a cui questo pensiero è stato donato abbiano apprezzato. With Love

Read More »
risultato finale

Pavlova con alchechengi e scorza di arancia candita

La pavlova è un dolce che mi ha sempre affascinato… croccante all'esterno e friabile allo stesso tempo, è un dolce dall'aspetto raffinato e dal gusto delicato, a base di meringa può essere farcito con panna montata e guarnito con frutta fresca di stagione e cioccolato. La prima volta che provai a cimentarmi con questo dolce è stato qualche mese fa, verso fine marzo, provai a fare delle mono dosi, la meringa non era perfetta ma il risultato fu comunque incantevole! Ho deciso di farla nuovamente e di proporla come dolce natalizio, si può preparare la base anche il giorno prima con tutta calma, e al momento del dessert al pranzo di Natale basta semplicemente farcirla con panna montata da fare al momento e guarnirla con la frutta fresca che più preferite, sempre meglio se di stagione... L’Australia e la Nuova Zelanda si contendono la paternità del dolce, che non ha nulla a che vedere con la Russia, ma russa però era la ballerina alla quale questo dolce fu dedicato... Venne ideata e creata nel 1935 da un pasticcere di nome Berth Sachse, e dedicata ad Anna Matveyevna Pavlova (1881-1931) “Lei non danza, si libra come se avesse le ali”.... Bene detto questo direi che le foto parlano da se... come resistere???

Read More »
risultato finale

Risotto agli agrumi…arancia e limone

Ho pensato di proporre questo risotto agli agrumi perché di solito sotto Natale tendo sempre a pensare a delle portate veloci, soprattutto per la vigilia che trascorro a casa dei miei genitori, quando tutti arrivano sempre lunghi e io mi ritrovo alle prese con la cucina destreggiandomi tra antipasti, primi e secondi...
Insomma più un piatto è semplice, meno tempo mi trattiene ai fornelli e più tempo passo a tavola a ridere e scherzare con la mia famiglia!
Detto ciò... quest'anno ho riscoperto il profumo degli agrumi, adesso è il periodo ideale per le arance, io ho optato per un mix di agrumi e il risultato è stato un piatto delicato, molto profumato, dai sapori intensi con un retrogusto sul finire leggermente acidulo... personalmente l'ho apprezzato e credo possa essere un poker d'assi se proposto per il pranzo natalizio! Farebbe la sua bella figura e stupirebbe tutti gli ospiti, ne sono sicura...

Detto questo vi lascio ai vostri pensieri perché sono convinta che come me qualcuno di voi starà già pensando ai vari menù delle feste :-) buon divertimento!

Read More »
risultato finale

Zuppa di cavolo nero e fagioli cannellini

La zuppa di cavolo nero e fagioli cannellini è una zuppa che preparo di sovente, non è velocissima da fare ma, vuoi perché adesso è stagione, vuoi per il freddo, vuoi perché mi piace molto, almeno una volta alla settimana fa la sua comparsa in tavola! Il cavolo nero ha pochissime calorie ed è ricco di vitamine A e C, di potassio, di ferro e di fibre, pertanto è giusto sfruttare al meglio le sue proprietà. Questa che vi proponiamo oggi è forse una delle zuppe più rustiche e salutari da preparare: il cavolo nero, con tutte le sue proprietà, ed i legumi, dall'ottimo valore nutrizionale, si sposano e si bilanciano benissimo insieme. Se poi decidete di accompagnare questa zuppa con dei crostini di pane toscano sappiate che sarà una vera e propria goduria per il palato!

Read More »
risultato finale

Vellutata di zucca e lenticchie rosse

Autunno è... periodo di zucca...e se c'è la zucca la vellutata non può mancare! La zucca è la protagonista indiscussa dell’autunno… il colore arancione della sua polpa ricorda i colori delle foglie, con quella tonalità calda che accompagna questa stagione che tanto amo. Conosciuta da tutti per la sua dolcezza la zucca viene utilizzata in tantissime ricette, come la zucca al forno, gli gnocchi di zucca o ancora il risotto alla zucca. Ma può essere usata anche per fare dei buonissimi dolci, come torte e biscotti... insomma si presta bene sia in versione dolce che salata! Oggi ho scelto di proporvi una vellutata di zucca e lenticchie rosse. Ideale per scaldare le vostre serate, addolcire i vostri cuori e ingolosire i vostri palati :-) ....Della serie IO AMO L'AUTUNNO!!!

Read More »
risultato finale

Rustico di verdure in pasta sfoglia

Il rustico di verdure è uno strudel a base di verdure di stagione, semplice e genuino, avvolto da un guscio di friabile pasta sfoglia. Se volete un alimento più leggero potete eliminare lo speck, ma consiglio di lasciare il formaggio e le uova che servono per amalgamare meglio il composto e renderlo più sodo durante la cottura. Si tratta di una ricetta che preparo spesso, non solo in occasione di pranzi tra amici e parenti ma anche come soluzione per un'ottima schiscetta per la pausa pranzo di lavoro, essendo buona da gustare anche fredda. Non solo si tratta di un piatto gustoso, ma mi da la possibilità di mangiare molte verdure di stagione, a volte lo sfrutto anche come svuota frigor, quando magari gli impegni quotidiani mi hanno fatto accumulare qualche verdura di troppo in dispensa il mio primo pensiero per evitare gli sprechi va sempre a questo strudel.

Read More »
risultato finale

Tomino alla piastra con uva al forno

Capitano a tutti quelle giornate dove non si ha proprio fame, si ha solo voglia di qualcosa di buono e sfizioso. Questo tomino alla piastra con uva al forno è di una semplicità disarmante, sia nel procedimento che nella presentazione. Gli ingredienti non sono tanti ma tutti decisamente golosi, e poi la stagione dell'uva è arrivata e noi abbiamo deciso di accoglierla così... con un abbraccio di formaggio, noci e miele :-D Potrei elogiare la bontà del formaggio accostato ai sapori dolci dell'uva e del miele, ma se lo provate è molto meglio! Se cercate qualche altra idea culinaria che preveda tra gli ingredienti anche l'uva date un occhio qui.

Read More »
risultato finale

Melanzane al forno ripiene di verdure

Di qualsiasi forma esse siano, le melanzane si prestano sempre ad essere delle ghiotte verdure che accolgono gustose farciture. La stagione della melanzana va ormai finendo, quindi cogliete l'occasione per gustarvi questa ultima ricetta! Io praticamente nell'ultimo mese le ho fatte almeno una volta a settimana, sempre in questa versione, a volte omettendo il formaggio di capra, e avendo un risultato altrettanto ottimo ma più delicato. Il timo fresco regala dei profumi che apprezzo ogni volta che ne faccio utilizzo. La parte che preferisco è l'apertura del forno quando tutti quei profumi ti si sprigionano sotto il naso e ti inebriano i sensi! Le foto finali sono state fatte in un secondo tempo perché le prime che ho scattato non mi convincevano :-D ammetto che erano un po' piatte! Queste ultime le preferisco, così giusto per essere sinceri fino in fondo, non tutte le foto escono col buco... e con grande rammarico :-D mi sono trovata a dover ripetere questa deliziosa portata. Ovviamente ci sono tante altre verdure che si offrono altrettanto bene ad essere farcite, a questo link potete trovare un paio di idee, fortunatamente tra melanzane, zucchine e peperoni avete l'imbarazzo della scelta e potete optare per il ripieno che è di più gradimento.

Read More »
risultato finale

Pesto di barbabietola

Pesto di barbabietola...una scelta un po' inusuale!

So che queste ricette particolari non faranno breccia nel vostro cuore ma d'altronde sono fatta così, prima di fare una ricetta questa deve nascere nella mia testa, devo trovare il giusto equilibrio tra la foto, il piatto e il mio estro.
A volte mi vengono in mente due, tre, quattro ricette da realizzare, ma il tempo me ne concede solo una, le altre mi dico sempre che le farò la settimana dopo ma quando arriva il momento di prepararle ho già in testa altri piatti e altri abbinamenti e le idee si perdono nel tempo, fino a che ogni tanto la lampadina si riaccende e bisogna trovare il modo di cogliere quell'attimo! E settimana dopo settimana prendono forma... questa è una di quelle :-D

Ormai avrete capito che sono un'amante della barbabietola :-D e questo è un pesto che prediligo particolarmente.
Credo di essere rimasta affascinata dal suo colore, un amaranto intenso, che quando viene servito in tavola diventa subito protagonista. Questa ricetta è in cantiere da un po', ma non ho avuto modo di proporla prima. E' un condimento veloce da preparare, dal gusto unico e delicato, diverso dal solito e decisamente buono.

Il colore della rapa rossa donerà ai vostri primi piatti a base di pasta un aspetto delizioso e invitante.

Inoltre la barbabietola è ricca di sali minerali e vitamine, favorisce l'eliminazione delle tossine, è depurativa, aiuta la digestione, cura le anemie, le infezioni del sistema cerebrale, aiuta la produzione di globuli rossi...e ha tante altre proprietà!! E con tutte queste proprietà non può che entrare di prepotenza nella nostra alimentazione!

Se invece preferite qualcosa di più classico, potete provare il pesto alla genovese o il pesto con foglie di ravanello e rucola

Read More »
polpette da infornare

Polpettine di vitello al profumo di alloro

Oggi polpette di vitello al profumo di alloro!!!! Un secondo facile da crepare e decisamente sfizioso, da servire all'occorrenza anche come finger food per un antipasto goloso. Ho notato che la mortadella per la preparazione delle polpette in generale, aiuta a mantenere il composto più morbido e meno asciutto, insomma un ingrediente da tenere a mente! Ho notato che questa è la prima volta che pubblichiamo una ricetta di polpette sul blog, e posso andare fiera del risultato, prossimamente proverò a fare anche quelle classiche al sugo, e se il risultato sarà positivo ovviamente le condividerò qui! E voi? Come le fate???

Read More »
risultato finale

Farinata di ceci

La farinata di ceci è un piatto povero fatto di ingredienti semplici. Si tratta di una torta salata molto sottile a base di acqua e farina di ceci, la preparazione classica di questa ricetta prevede la cottura nel forno a legna utilizzando una teglia di rame stagnato... ma stranamente in casa mi mancavano sia la teglia di rame che il forno a legna!! Strano!! :-o Si tratta di un piatto italiano tipico della Liguria, anche se viene preparato praticamente in tutta Italia e chiamato in modo diverso a seconda della provenienza...a Pisa è conosciuta come cecìna, a Livorno come torta di ceci, nel Basso Piemonte, provincia di Alessandria, è chiamata belécauda, e in Sardegna, soprattutto nella zona di Sassari, prende il nome di fainè. In merito alla sua "scoperta" la leggenda narra che la farinata come la conosciamo noi sia nata nel 1284, quando Genova sconfisse Pisa nella battaglia di Meloria. Le navi genovesi tornando dalla battaglia si trovarono nel bel mezzo di una tempesta ed alcuni dei barili che trasportavano, contenenti olio e farina di ceci, si rovesciarono bagnandosi con l'acqua di mare salata. Questo intruglio fu messo ad asciugare al sole ottenendo una specie di frittella e fu dato come pasto ai marinai stessi. Ovviamente la ricetta fu successivamente migliorata fino a renderla la specialità che oggi tutti conosciamo.

Read More »
risultato finale

Risotto alle ortiche

Recuperare le ortiche è stata l'impresa più ardua, neppure immaginate la fatica fatta a camminare tra i boschi alla ricerca delle piante più belle e delle foglie più giovani, quell'aria fresca che rinfresca il volto, il verde che illumina gli occhi, il cinguettio degli uccelli come musica di sottofondo, quei fastidiosi raggi di sole che filtrano tra le foglie....insomma davvero una dura impresa :-D eheheheh Una volta colte le cime delle ortiche nel periodo primaverile ho preferito essiccare le foglie in modo da non avere una scadenza a breve ma di poter decidere di preparare il risotto alle ortiche più avanti, con più tempo a disposizione. Mi rendo conto che questo risotto è abbastanza insolito, ci sono proposte più classiche da fare, ma il sapore e l'esperienza all'aperto ripagano appieno il tempo speso nella ricerca di questa, seppur un po' antipatica, pianta. Forse non tutti sanno che.... ...L'ortica è una pianta ricca di oligoelementi e ha proprietà rimineralizzanti, è considerata utile in caso di anemia e di carenza di ferro. ...Si consiglia di raccoglierla fresca in luoghi lontani da strade trafficate e inquinamento, indossando dei guanti. ...E' preferibile raccogliere le cime fresche di ortica prima della fioritura della pianta godendo al massimo del suo sapore. ...L'ortica perde le proprietà irritanti con la cottura.Un ottimo risotto che concilia salute, divertimento e buona cucina!

Read More »
risultato finale

Insalata russa

E' davvero molto difficile stabilire l'origine dell'insalata russa, curiosando su internet l'ipotesi più probabile è che sia stata creata da Lucien Olivier, cuoco francese di origine belga, nelle cucine di un prestigioso ristorante di Mosca, l'insalata russa era il piatto simbolo del locale seppur preparata con ingredienti assai diversi da quelli di oggi, come ad esempio la  lingua, il prosciutto, il tartufo e il caviale...anche se pure in questo caso ci sono fonti contrastanti... Esistono molte varianti di questo piatto, secondo gusti e regioni ma principalmente viene preparato con verdure miste e maionese, può essere servita come contorno o piatto freddo, è una ricetta che viene proposta più frequentemente durante le festività natalizie, io personalmente la mangio in qualsiasi periodo dell'anno, è facile e veloce...è quel classico piatto di cui mangi un cucchiaino dopo l'altro senza accorgertene! Questa che vi propongo è una ricetta davvero basic... alcuni la gustano con l'aggiunta di cetriolini, altri prediligono il tonno, io preferisco una versione più semplice, spero gradirete!

Read More »
risultato finale

Torta di carote e mele

La lista delle ricette che voglio provare credo sia molto lunga, e la torta di carote era tra i primi posti, così...giusto per darmi l'illusione di mangiare un dolce più "light" e affrontare con maggior leggerezza i soliti sensi di colpa che mi assalgono ogni volta che ho voglia di "qualcosa di buono" :-D.

Dato che non sapevo bene da dove cominciare... carote a parte ovviamente... ho pensato di affidarmi ad internet per il primo tentativo.

Mi si è presentata l'occasione per il compleanno di un amico e armata di curiosità e di quell'insolita "fortuna del principiante" ho recuperato tutti gli ingredienti, ho apportato qualche modifica ai quantitativi della ricetta originale (che trovate a questo link ) e in un batter d'occhio...magari due... la torta era pronta da infornare!

Il risultato? Una torta senza uova, ne burro, ne latte sorprendentemente soffice, gustosa e leggera!

Read More »
Spanakopita greca (14 di 18)

Spanakopita greca

Lo spanakopita è una torta tradizionale della cucina greca, una deliziosa torta di pasta fillo con ripieno di spinaci e formaggio feta, solitamente viene presentata in forma rettangolare o in piccole porzioni monodosi triangolari, noi oggi abbiamo optato per queste forme a chiocciola meno classiche ma molto simpatiche! Ammetto di aver avuto una piccola discussione con la pasta fillo, è una variante della sfoglia ma molto più sottile e di conseguenza molto delicata e fragile, bisogna avere pazienza e delle mani di fata, ma una volta raggiunta la pace dei sensi tutto è fattibile! Lo spanakopita è paragonabile alle nostre torte salate, ma dato che ci piace fare gli alternativi e vogliamo provare nuovi sapori e scoprire nuove tradizioni... la curiosità ci ha portato in Grecia! L'aggiunta dell'aneto e della feta donano a questa torta un sapore molto particolare e deciso...non c'è molto altro da dire...dovete solo provarla, sarà amore al primo assaggio :-D

Read More »
roselline sfornate e spolverate con zucchero a velo

Roselline di mela al forno

Il video di queste roselline di mele ha spopolato negli ultimi tempi un po' ovunque su internet e in particolare sui social network come ad esempio Facebook, alla decima volta che mi capitava tra le mani ho deciso di provare a farle... va da sé che il procedimento è molto facile e non occorrono delle conoscenze così profonde per cimentarsi in un esperimento! E' decisamente un dolcetto semplice e sfizioso, bello da proporre per catturare l'attenzione e accaparrarsi almeno un complimento, se non per la bontà quanto meno per la presentazione :-D e se poi vi volete viziare un pochino direi che sono particolarmente adatte per la colazione della domenica mattina, dove qualche coccola in più è sempre concessa... e siamo sinceri... data la semplicità della ricetta potreste dare l'arduo compito al vostro baldo compagno e magari godervi una piccola colazione a letto, con un buon cappuccino! Della serie "vogliamoci bene"! Provare per credere

Read More »
risultato finale

Gnudi (o Malfatti) con burro e salvia

E' la prima volta che provo a preparare gli gnudi, ma ad esser sincera mi sono piaciuti molto, non posso dire che si tratti di un piatto leggero, ma sicuramente l'ho trovato molto gustoso!

Leggendo qua e la ho scoperto che gli gnudi sono di origine toscana, più precisamente delle regioni della Maremma e del Mugello, è un piatto tipico contadino, fatto di "ingredienti poveri", dall'aspetto decisamente rustico e pieno di sapore.

Uno gnocco...due nomi...

La parola "gnudo" vuol dire in toscano "nudo", ed è proprio questo che rappresentano questi gnocchetti, la storia infatti ci racconta che gli gnudi non sono altro che il ripieno del tortello toscano privato della pasta che lo avvolge! Da qui il termine "gnudi" senza vestito! A Siena invece li chiamano "malfatti" proprio per la loro forma irregolare e allungata fatta a mano.

Comunque li si chiamino questi gnocchetti sono deliziosi e personalmente trovo questi nomi molto carini :-D

Ma non perdiamo troppo tempo e corriamo a vedere come si preparano.

Read More »
risultato finale

Vitello tonnato… la ricetta di papà!

Oggi propongo la ricetta del mio papà, è un must sotto Natale, praticamente è da quando sono nata che il 26 dicembre, giorno del suo compleanno, la portata principale è affidata al suo vitello tonnato!
La ricetta è molto simile all'originale, ad eccezione delle uova sode (lui parte da una base di salsa maionese quindi utilizza le uova a crudo) e dei filetti di acciughe (preferisce optare per la pasta di acciughe più concentrata).
A parte le sue piccole varianti devo riconoscere che il risultato è pur sempre ottimo, anche la scelta della carne a parer mio è azzeccata, resta molto morbida grazie anche alla cottura in pentola a pressione e ovviamente alla scelta accurata di mamma :-D
Insomma... una ricetta che non poteva mancare sul nostro blog! 

Read More »
Risultato finale

Orecchiette con cime di rapa

Dalla Puglia con furore...e tanto amore! Oggi vi proponiamo le orecchiette con le cime di rapa un piatto tipico della Puglia, spero che tra voi lettori ci sia qualcuno con origini pugliesi che possa illuminarci con qualche piacevole ed interessante curiosità che riguardino tale pietanza. Io personalmente le adoro, di recente ho provate anche le orecchiette in versione integrale e mi sono piaciute molto, forse perché ho trovato che la pasta integrale mantiene di più la cottura rendendo il piatto più "consistente" .... certo la versione che preferisco è quella con la pasta fresca, purtroppo non mi sono ancora cimentata in questa prova, forse perché ogni volta che mi informo mi scoraggio nel sentirmi dire che sono difficilissime da fare, che bisogna avere la mano e il tocco giusto, bisogna conoscere "il movimento" per fare delle orecchiette ad hoc... e ogni volta mi dico "le farò la prossima volta"... Quindi fatevi sotto e dateci qualche dritta, qualche variante, qualche curiosità sulla loro provenienza, insomma mi aspetto un sacco di commenti :-) So di essere un po' lunga rispetto alla stagionalità della verdura ma proponendo una ricetta alla settimana a volte capita di uscire leggermente dalla tabella di marcia... ma pazienza, spero gradirete comunque... io personalmente le adoro!

Read More »
risultato finale

Costolette di agnello impanate e cotte al forno

Premetto che sono contro l'agnello a Pasqua, ma le circostanze mi hanno portato ad averlo in casa e l'idea di buttarlo non mi piaceva...dato che sono anche contro gli sprechi alimentari! Quindi ho deciso di fare comunque una ricetta per Pasqua e di preparare le costolette di agnello impanate e cotte al forno... Ci sono tantissime cose che si possono cucinare per questa occasione, anche seguendo la tradizione e sono sicura che sarebbe comunque una Pasqua coi fiocchi, anche senza agnello, l'importante è che ci siano la compagnia, gli amici, i parenti e tutte quelle persone a cui si vuole bene! :-p Mio malgrado devo ammettere che questa ricetta è venuta molto bene, forse ho calcato un po' troppo con la panatura ma il risultato è stato sublime, la polpa della carne è rimasta bella morbida, la cottura era leggermente avanti ma non ha compromesso la tenerezza della carne, la panatura era bella croccante e il tutto nell'insieme aveva un sapore delicato e allo stesso tempo molto appetitoso. Quindi... se proprio proprio proprio vi dovesse capitare, causa imprevisti, di trovarvi un carré d'agnello in casa... ricordatevi di questa ricetta! In caso contrario guardate tutte le altre :-D heheheheheh BUONA PASQUA A TUTTI da AROMI FRAGOLOSI

Read More »
IMG_8315 mod

Pestato alternativo con foglie di ravanello e rucola

Ok... mi sto concentrando... voglio usare quel 10% di creatività per trovare un nome adatto a questa ricetta :-D non si tratta del classico pesto, ma pur sempre di un pestato quindi lo chiameremo pestato alternativo con foglie di ravanello e rucola. E' un condimento facile e veloce da realizzare, ma un po' diverso rispetto al classico pesto, per chi come noi adora provare cose nuove :-) I ravanelli sono ottimi alimenti, spesso usati per condire insalate, da consumare crudi ma anche bolliti... ma le foglie? Che ne fate delle foglie di ravanello???? Nella maggior parte dei casi le foglie vengono scartate e gettate nella spazzatura, generando quel genere di sprechi alimentari che personalmente odiamo... Ebbene sappiate che le foglie di ravanello sono un'ottima fonte di calcio e di vitamine e  possono essere mangiate proprio come le foglie degli spinaci, sbollentate e saltate in padella, o ancora usate per preparare degli ottimi risotti, utilizzati per fare dei buonissimi gnocchi verdi oppure per una gustosa frittata o, come in questo caso, si possono usare per ricavare un delizioso e delicato condimento! Credo che tutti dovremmo responsabilizzarci e ottimizzare gli sprechi in cucina, magari iniziando proprio da qui :-) Buon divertimento

Read More »
pasta condita e impiattata

Ragù vegetariano di seitan

Ho deciso di proporre una ricetta che allarghi i miei orizzonti, una ricetta che possa andar bene anche per i vegetariani e i vegani, semplice da fare e dal gusto leggero e saporito, un ragù di seitan...spero che tra di voi qualcuno possa apprezzarlo!
Nonostante non ci sia carne in questo condimento a base di sugo, si tratta di una ricetta gustosa, profumata e saporita al punto giusto.

E' una ricetta vegetariana e vegana in alternativa al classico ragù di carne. Il seitan deriva dal grano ed un alimento molto proteico. Si ricava dall'estrazione del glutine dalla farina di frumento seguendo un procedimento che consiste in questi piccoli passi: si aggiunge acqua alla farina, si impasta e, dopo ripetuti cicli di lavaggio in acqua, si elimina l'amido e si estrae il glutine, ossia le proteine dei cereali. Successivamente si lessa in acqua aromatizzata con salsa di soia, alga kombu e altri aromi.
Io non sono mica così brava, l'ho comprato direttamente al supermercato tra i prodotti Bio e a dirla tutta lo uso spesso, come sostituto della carne. lo cucino come scaloppine con cipolle, arrosto, cotolette e pure le polpette...insomma...se abbinato ai giusti sapori e profumi ha il suo perché!
Non fate quella faccia senza prima provarlo! :-D

Read More »
risultato finale

Torta di grano saraceno con marmellata di mirtilli rossi…una Schwarzplententorte rivisitata!

AAA A chiiiiiiiiiiiiiiiiii sorriderò se non a teeeeeeeeee Ebbene domenica ho sorriso ad un gran bel piatto di pizzoccheri fatto dalla mamma, una delizia infinita, e per stare in tema ho deciso di fare questa deliziosa torta sempre a base di grano saraceno....un po' rivisitata, dato che questa per dirla tutta è la Schwarzplententorte, una ricetta austriaca-alto-atesina, ma di solito è decorata con zucchero a velo e nell'impasto ci sono pure le mandorle! Io volevo fare le cose in grande e ho deciso di piazzarci sopra una bella glassa di cioccolato e decorarla con mirtilli neri freschi :-o da urlo...e visto che San Valentino è alle porte potreste deliziare le vostre serate con questo dolcetto...sono sicura che gran parte delle donne vi ringrazieranno per aver preparato un dolce come questo!!! Buon divertimento

Read More »
gnocchetti pronti

Gnocchi di zucca senza patate

La stagione della zucca è quasi finita, ancora un mesetto a disposizione per godere di questa prelibatezza...e noi non abbiamo perso tempo e abbiamo deciso di fare dei buonissimo gnocchi di zucca senza patate.
Ancora oggi quando faccio gli gnocchi tendo a stare sempre indietro con i quantitativi della farina, dato che le prime volte che mi sono cimentata ho ottenuto dei pezzi di marmo veri e propri da guinness dei primati, l'impasto mi sembrava sempre molle, quindi abbondavo e alla fine, una volta cotti erano davvero immangiabili... Pertanto fate attenzione, il composto deve restare morbido, non deve essere troppo appiccicoso, considerate che una volta che lo stendete per creare i cordoncini ci sarà sul piano di lavoro altra farina che vi permetterà di stendere l'impasto senza problemi :-D Abbiamo deciso di accompagnare gli gnocchi con una fonduta leggera di formaggio, per ovviare ai classici condimenti, risultato delicato con un pò più di carattere, esaltando comunque il sapore della zucca. Da riproporre magari con qualche ospite :-D 

Read More »
aggiunta dragoncello

Pollo con funghi e salsa al dragoncello

Sono andata un po' lunga con questa ricetta, l'ho preparata a novembre ma con le feste di mezzo e le varie proposte di menù da preparare, è rimasta ferma in archivio... So che non è più periodo di funghi ma era talmente buona che ho deciso di riproporla comunque! Forse un po' lunga da fare ma di grande impatto gustativo e olfattivo. Il roux si sa è una base che si presta bene per le salse, in questo caso è stato preparato il roux biondo aggiungendo, al mix di burro e farina, il brodo di pollo... il dragoncello poi messo fresco alla fine da quel tocco di aroma e di freschezza che esalta appieno la ricetta. Bando alle ciance vi lascio subito alla ricetta, se avete consigli o varianti da proporci scriveteci! Le proveremo con piacere :-) Buon week a tutti

Read More »
lasagne con salmone e porro- copy copy

Lasagne di salmone e porri

E' la prima volta che provo a cucinare le lasagne di salmone e porro e devo dire di essere stata fortunata...sono venute buonissime!!! Ci credete?No va bene...vi capisco :-D ma le ho trovate così delicate che mi piacerebbe proporle nel menù di Natale.Perché ormai siamo onesti...anche di questo si inizia a parlare, magari non tutti ma qualcuno tra di voi un pensiero lo ha già fatto! Non siate timidi, non vergognatevi...io ci sono già caduta, da una parte la passione e la voglia di cucinare tantissimi piatti, dall'altra l'occasione che si presenta, un po' la fantasia che corre e l'estro con lei... alla fine mi sono lasciata trasportare e con mia mamma ho iniziato già a pianificare qualche proposta. E poi per chi ancora non lo sapesse...io adoro il Natale, o meglio quell'atmosfera magica che giorno dopo giorno si crea nelle nostre case... una piccola pianta che magari si trova in offerta compare tempestivamente sul nostro mobile, forse quella che va per la maggiore è la stella di natale... e poi a seguire arriva l'albero, che ogni anno addobbo rigorosamente con l'aiuto del mio fidato gatto J...e per chi ha un compagno peloso, sa bene di che esperienza mistica si tratti ahahah Poi qualcuno punta in alto e non si fa mancare neppure le luci...ma la parte che mi fa realizzare che il Natale è arrivato è la porta di ingresso...dove ogni anno appendo un bel babbo natale che mi accoglie alla fine di ogni giornata :-D Ma che dire...a parte questo...vi lascio alla ricetta...e vi consiglio di provarla, a parer mio merita!

Read More »
Schermata 2015-11-27 alle 15.15.22

Capesante con crema di mango

Sto sperimentando qualcosa di nuovo per l'antipasto di natale e visto che quest'anno punto al menù di pesce, ho voluto provare questo accostamento un po' particolare, semplice e veloce, ma pur sempre fresco e leggero, in modo da non appesantire gli invitati prima delle portate più importanti :-D Certamente la versione delle capesante gratinate che potete trovare qui resta sempre la mia preferita, credo che anche questa potrebbe essere una valida alternativa per i più golosi. E voi avete già pensato a qualche proposta di menù? Avete qualche idea da suggerirci? Sappiate che è arrivato il momento di farlo!!

Read More »
castagnaccio toscano

Castagnaccio toscano

Curiosando in internet ho visto che ci sono diversi tipi di castagnaccio, che vengono preparati con procedimenti e ingredienti differenti, noi abbiamo deciso di stare sul classico, semplice e veloce da fare, particolarmente apprezzato soprattutto se si amano le castagne in qualsiasi modo vengano servite! Si tratta di un dolce tipicamente autunnale, composto da ingredienti poveri alla base e arricchito successivamente da pinoli, uvetta e rosmarino, taluni ci aggiungono anche la frutta secca, altri ancora la scorza di arancia a seconda della zona in cui lo si trova...  noi preferiamo questa versione semplice. Il castagnaccio è un piatto "povero", un tempo molto diffuso nelle zone appenniniche dove le castagne erano alla base dell'alimentazione delle popolazioni contadine, e oggi è protagonista di numerose sagre e feste. Oltre al castagnaccio, un altro dolce tipico è costituito dai necci, chiamati anche in Lunigiana cian, ossia delle piccole frittelle sottili preparate con acqua e farina di castagne e cotte sulla brace negli appositi testi di ferro, (assomigliano a delle piccole crepes) e vengono servite e gustate da sole o riempite di ricotta fresca e miele.... Io le ho assaggiate proprio in occasione di una sagra e devo dire che le ho trovate deliziose! Per oggi gustiamoci la ricetta del castagnaccio, per i cian provvederemo più avanti ;-)

Read More »
dolce e gustoso

Salame al cioccolato… dolce un po’ salato

Buono è buono!!!! A meno che non ti piaccia il cioccolato e allora è una causa persa, ma in caso contrario, se sei un appassionato o semplicemente un golosone, direi che uno sforzo lo dovresti fare!Ringrazio Simona che per prima mi ha reso una persona felicissima quando alla cena il suo ragazzo si è presentato con questo delizioso dolce…e dopo gli occhi a cuore mi sono scofanata due fette senza replicare o ringraziare!Lo ripropongo oggi con una piccola variante, in veste dolce…un po' salata… abbiamo aggiunto i pistacchi, per dare quel tocco salato che tanto bene si abbina al cioccolato.Credo che potrebbe essere un ottimo dolce da proporre a Natale, veloce da preparare, ci si può organizzare anche con una settimana di anticipo, basta surgelarlo e tirarlo fuori al momento opportuno, magari la sera prima lo spostate in frigorifero e lo tirate fuori giusto una mezz'ora prima di servirlo… ottimizzando così i tempiProvatelo…e poi ditemi cosa ne pensate! 

Read More »
pronto da gustare

Fegato alla veneziana

Il fegato alla veneziana è una di quelle ricette tipiche della tradizione gastronomica veneta… e avendo origini venete è uno di quei piatti particolarmente graditi a casa!

Ai tempi dei romani il fegato veniva cucinato e accompagnato assieme ai fichi, i veneziani sostituirono questi ultimi con le cipolle, che altrettanto riuscivano a smorzare il sapore forte del fegato creando un connubio perfetto e facendo diventare questa portata uno dei loro piatti tipici e più conosciuti.

La ricetta originale prevede il fegato di maiale, ma col passare del tempo questo è stato più comunemente sostituito dal fegato di vitello, che ha un sapore meno forte e rende il piatto più gradevole al grande pubblico.
E' un piatto che rappresenta non solo Venezia ma tutto il Veneto, tanto da essere chiamato anche fegato alla veneta.

Io non sono una grande fan del fegato alla veneziana…ma credetemi... il solo profumo delle cipolle stufate nel burro mi da sempre quell'incentivo giusto per assaggiarlo :-D

Spero apprezzerete!

Read More »
risultato finale

Dado vegetale fatto in casa

Avevo promesso la ricetta del dado vegetale fatto in casa ad un nostro lettore…spero che l'apprezzerà nonostante il sostanzioso ritardo! Oltre ad essere una ricetta buona credo sia anche sana, fare il dado in casa vi permette di sapere cosa state mangiando, con la consapevolezza di non avere all'interno coloranti, addensanti, conservanti o qualsiasi altra cosa che quando leggete gli ingredienti storcete il naso perplessi non sapendo di cosa si tratti.

Detto ciò…prima di cominciare vorrei darvi qualche importante informazione:

il quantitativo del sale deve essere proporzionale al quantitativo delle verdure pulite, affinchè si rispetti la giusta salinità e si mantenga un rapporto corretto per la conservazione è necessario che il sale rappresenti un terzo delle verdure pulite preparate… (in cucina dovrete utilizzare 1 dado per ogni litro di acqua)

il dado può essere conservato in vasetti sterilizzati per 1 mese in frigorifero o in alternative potete conservalo in freezer fino a 6 mesi…di solito io lo finisco prima!
Se decidete di surgelarlo consiglio di metterlo in una vaschetta di alluminio, livellarlo rendendo la superficie uniforme (circa 1 cm di altezza) lasciarlo in freezer per un'ora circa o comunque fino a quando si sarà solidificato, poi toglierlo dal freezer, tagliarlo a cubetti di dimensione standard e rimetterli di nuovo in freezer per consumarli successivamente all'occorrenza.

Detto questo consiglio a tutti di provare il dado fatto in casa, è semplice da fare e utile per l'uso di tutti i giorni, per insaporire le vostre pietanze o preparare i vostri brodi…  sono accorgimenti semplici che servono per migliorare la vostra alimentazione e quella dei vostri figli.

Read More »
spaghetti zucca pancetta e uva passa (18 di 19)

Tagliolini con zucca, pancetta e uva sultanina

Buongiorno!!! Come state? Qui tutto bene, stancamente bene :-)
Il week end scorso l'ho passato in giro per Milano e dintorni tra Festival dello Street Food e Sagra del Gorgonzola, a strafogarmi di delizie di ogni genere, tra cui una delle più apprezzate il risotto con zola e barbabietola, una vera bomba…
Ma oggi non siamo qui per parlare di questo…oggi parliamo di ZUCCA
Avete presente quando siete a prendere gli ingredienti che vi occorrono senza sapere ancora cosa volete cucinare? E ogni volta che passate davanti ad un pezzo di zucca andate in tilt pensando a tutto quello che potreste creare??? E nella vostra testa piovono gnocchi di zucca, tortelli ripieni di zucca, zucca al forno, muffin di zucca, vellutata di zucca e…ehm si si ok avete presente!
Bene…a me succede sempre così….ma forse stavolta mi sono lasciata prendere un po' la mano!
Parlo ormai da sopravvissuta :-D
Probabilmente domenica mattina quando mi sono svegliata devo aver battuto la testa da qualche parte per essermi fatta venire l'idea di preparare la pasta fresca, ma l'ho battuta bene considerando che il risultato è stato da favola…un po' di fortuna anche a noi che non sappiamo cucinare ci vuole :-D
Mi sono dovuta rimboccare le maniche e sulle note di "Highway to hell"   ho iniziato a lavorare la pasta  a mano!!! Dopo 20 minuti intensi di fatica e di sudore l'impasto ero più o meno pronto…e la soddisfazione alle stelle.
E poi arriva lei…la regina della cucina…e sul mio volto si accende un sorriso a 32 denti e la consapevolezza che forse per ora di cena sarei riuscita a terminare questa ricetta! E voi? Riuscirete a farla per ora di cena?

Read More »
melanzane

Parmigiana di melanzane….light!

Ormai il periodo della melanzane sta per terminare, quindi era necessario prendere in mano la situazione e preparare una versione light della parmigiana di melanzane :-D .

So bene che la ricetta originale prevede che le melanzane vengano fritte…io personalmente ho preferito fare una versione probabilmente meno buona e saporita ma sicuramente più leggera!

L'alternativa… era gareggiare con un colesterolo che sarebbe passato in prima posizione in zero due! …. meglio fare i bravi e trovare un compromesso che accontenti tutti… in particolare me e il colesterolo… e mettiamoci dentro pure i kg di troppo! Se volete fare una buona parmigiana, ci sono alcuni accorgimenti importanti da tener presente:

- le melanzane da scegliere sono quelle viola scuro, grosse e tonde, come mostrato in foto, queste si prestano bene proprio per le dimensioni, in quanto tagliandole ricaverete delle fette abbastanza grosse

- nella versione originale, quella con la melanzana fritta, è importante mettere le melanzane sotto sale a scolarle, in modo da fargli perdere l'acqua in eccesso

- usate un buon olio per la frittura, che si mantenga bene alle alte temperature (consiglio l'olio di semi di arachidi che ha un alto punto di fumo) e quindi si presta meglio alle fritture

- la ricetta originale prevede l'utilizzo del pecorino siciliano, che è stato poi sostituito dal parmigiano reggiano oltre alla mozzarella fresca (che va fatta scolare onde evitare una parmigiana acquosa) o al caciocavallo fresco.

- il sugo deve assolutamente essere prima ristretto, non mettete la passata direttamente nella parmigiana se no farete un bel disastro! La parmigiana farà acqua da tutte le parti nel vero senso della parola

- ma soprattutto...non divorate metà degli ingredienti prima di comporre la vostra parmigiana, altrimenti non riuscirete a finirla!!!! :-D questo è il mio problema principale quando cucino eheheh

…dopo queste perle di saggezza mi ritiro…buona parmigiana a tutti!

Read More »
aggiungete i condimenti

Insalata di riso… a modo mio

In famiglia questo è un must… estate = insalata di riso E' una vita che la mia mamma me la prepara così, e si sa, quando la mamma ti fa una ricetta tu diventi grande ma alcune cose non cambiano…e questa è una di quelle :-)

Ma ci sta…alla fine è giusto così e in fondo ci piace preparare una ricetta che sei abituato a mangiare da quando eri bambino…ti fa famiglia, ti fa domenica a tavola tutti insieme, ti fa amore…diventa la certezza di un legame che c'è e ci sarà sempre! L'insalata di riso della mamma non si tocca <3 <3 <3

E soprattutto è pratica…ammettiamolo…zero sbattimenti e sfami un esercito!

A Mattia ad esempio piace col tonno, con i pomodorini e pure con i würstel, ad ognuno la sua insalata di riso… quindi sbizzarritevi, buttateci dentro quello che vi piace e cogliete l'occasione per stare con i vostri amici e passare una bella domenica a base di risate e di allegria!

Read More »
un ottimo antipasto

Torta di verdure

Ed eccoci qui con una nuova ricetta!E' nata per curiosità…Valentina, una mia amica, mi ha girato una foto dove mi mostrava questa torta, non so perché ma la prima cosa a cui ho pensato quando l'ho vista è stata la "Notte Stellata di Van Gogh"…una delle mie opere preferite! Ho deciso allora di provare a farla, su internet ho appurato che ci sono varie ricette, io sono andata a naso tra quantitativi e ingredienti, ma per fortuna il risultato è stato degno…verdurine croccanti affondate in una deliziosa spuma di uova e ricotta di capra, il tutto accompagnato dalla croccantezza della pasta brisè… deliziosa!Vorrei dedicare questa ricetta al periodo dell'impressionismo e del post-impressionismo, a Monet, a Renoir e a Van Gogh che con la loro arte ci hanno lasciato delle opere uniche e stupende!

Read More »
dettaglio

Clafoutis di ciliegie

So che la voglia di accendere il forno in questo periodo rappresenta più un odio nei confronti della propria persona, ma lasciando la finestra aperta e il ventilatore acceso è ancora fattibile…
D'altronde la curiosità di provare questo dolce era tanta e le ciliegie avevano un aspetto così regale che non ho saputo resistere! :-)
Il clafoutis è un dolce tipico francese originario della regione Limosino, ha dei tempi di preparazione davvero veloci e se servito caldo con del gelato alla crema è la morte sua!
Il dolce consiste in una pastella simile a quella delle crepes dove vengono affogate delle ciliegie, la pastella si può preparare anche il giorno prima e cuocere il giorno dopo, l'importante è che il composto venga mescolato bene e sia infornato a temperatura ambiente.
Mi rendo conto dopo averlo assaggiato che non si tratta del classico dolce, può piacere o non piacere, dipende dai gusti, la consistenza è simile a quella del budino ma più… soda… è più compatto!
Credo che almeno una volta vada assaggiato, almeno per stabilire se potrà entrare a far parte del vostro ricettario o se preferite stare su pietanze più tradizionali! Lascio a voi l'ultima parola

Read More »
Risultato finale

Tartare di salmone con fragole e menta

Forse vi sto annoiando con queste tartare ma a me piacciono un sacco, sono veloci da preparare e fanno sempre la loro bella figura, anche questa versione, dolce, fresca e leggera, ideale per cene raffinate, per stupire i vostri ospiti con qualche abbinamento inatteso.
Questa è la seconda versione di tartare che vi propongo, tra un paio di settimane uscirò con un terzo e più deciso abbinamento…
Ammetto che in questo periodo cucinare diventa sempre un po' impegnativo, magari vi aspettate la ricetta del secolo, invece mi limito a piccole portate, semplici e leggere, per non appesantire queste giornate che ci separano dalle ferie…. un miraggio che piano piano si avvicina!
Spero riuscirete ad apprezzare se non la ricetta, l'impegno e la costanza!
Buon fine settimana a tutti 

Read More »
risultato finale

Tartare di salmone e avocado con erba cipollina

E' un periodo che ho sempre voglia di avocado, anche se cerco di limitarmi dato l'apporto calorico molto elevato! Fortunatamente però ha numerose proprietà, ad esempio rallenta l'invecchiamento cellulare, aiuta a contrastare i depositi di colesterolo e ha poteri antinfiammatori…. è un frutto molto ricco proteine e di grassi buoni (acido grasso linoleico e omega 3) che appunto aiutano a ridurre il colesterolo, è inoltre ricco di antiossidanti come la vitamina A e la vitamina E, utili a contrastare i radicali liberi e a rallentare l'invecchiamento cellulare, è un ottimo aiuto anche per osteoporosi ed artrosi…insomma direi che proprio male non fa, ma senza esagerare…lo potete aggiungere all'insalata, usare per un pesto o ancora abbinare con il pesce, in qualsiasi caso è sempre delizioso! Lo propongo oggi assieme ad una tartare di salmone in quanto credo che sia l'abbinamento che più preferisco! Lascio a voi l'ultima parola…

Read More »
per un gustoso antipasto

Salvia in pastella….dal mercato metropolitano direttamente a tavola!

Oggi siamo proprio golosi!!!!!
Proponiamo foglie di salvia in pastella…deliziose…soprattutto se la salvia proviene dal nuovo Mercato Metropolitano (http://www.mercatometropolitano.it) aperto da poco in zona Porta Genova a Milano, una chicca che consiglio a chi ne ha la possibilità di vistare…

Ho ricevuto l'invito su Facebook e subito l'idea di questo mercato mi ha intrigato, giro di mail tra gli amici e si decide di andare anche noi all'inaugurazione. Appena arrivati siamo stati accolti da dei simpatici ragazzi che ci hanno offerto una mela di benvenuto…ok il primo sorriso ci è stato strappato!

Procedendo all'esterno non possiamo che notare un primo stand dove sono esposte piante e verdure di una bellezza non indifferente…ancora pochi passi e incontro una persona che mi sembra di aver già visto, scavando nella memoria collego il volto e dopo i saluti del caso le chiedo di tenermi da parte una piantina di salvia che brillava di luce propria! Era bellissima e aveva delle foglie enormi! Ovviamente il suo destino era già stato segnato :-D

Addentrandoci nel merato ci siamo imbattuti in tante altre piccole attività sempre inerenti alla vendita di piante molto spesso usate in cucina, dal rosmarino al timo, dalla menta all'origano…oltre a dei punti "ambulanti" di ristoro, come ad esempio il carretto con i tortelli da passeggio ahahahah carinissmo.

All'interno della struttura potete trovare un piccolo minimarket e diversi punti di ristoro, dove vengono serviti salumi, pesce, carne pane e focacce. Unica pecca i prezzi che forse sono un pochino più alti rispetto al classico mercato cui tutti possono far riferimento, ma di sicuro i prodotti sono di buona qualità! Se vi capita anche un semplice giro per curiosare sarà un ottimo compromesso.

Read More »
una gustosa colazione

Torta al cioccolato “Dark Chocolate”

Parola d'ordine del week end… CIOCCOLATO!!!!

Ho assaggiato questa torta a casa di amici…anzi ringrazio di cuore il Ciccio e la Simo per la deliziosa torta che ci hanno preparato, amore al primo assaggio! E' una botta di vita, ti illumina la giornata, è semplicissima da fare…in altre parole..PROVATELA!

Non ci sono molte cose da dire, bisogna assaggiarla per capire la libidine cui si va incontro… ma mi raccomando solo  veri amanti del cacao!!!!!

Read More »
risultato finale

Torta salata di verza in crosta di riso

Ebbene….abbiamo fatto un piccolo passo indietro con le ricette, passando da temi quasi estivi a questo leggermente più invernale…di sicuro il tempo di questi ultimi giorni non ci è contro :-/Avevo della verza congelata da far fuori e ne ho approfittato per provare a fare questa ricetta!E' un po' che la volevo provare, l'avevo vista in internet tempo fa (http://www.lacuocadentro.com/2014/11/torta-salata-di-verza-e-pancetta-in.html) io l'ho leggermente modificata secondo i miei gusti, lo stesso potete fare anche voi.Spero gradirete! 

Read More »
risultato finale

Farro con zucchine, feta, olive e menta fresca

Finalmente la primavera è arrivata, le giornate si sono allungate e il mio primo pensiero è volato ai picnic primaverili, quelli domenicali, quelli dove esci in bicicletta, pranzo al sacco, zainetto in spalla, copertina fissa nel piccolo portapacchi della bicicletta e inizi il tuo giretto tra stradine di campagna, sterrate e non, fino ad arrivare al tanto desiderato praticello, lontano da tutti, nel silenzio e nella quiete della tua giornata, quella giornata che ti dedicherai di relax, sdraiata nell'erba e baciata dal sole.Ebbene per la gitarella fuori porta ho pensato di fare qualcosa di fresco e leggero, qualcosa di non troppo impegnativo…Una bella insalata di farro mi è sembrata un'ottima soluzione. La menta ha dato quel tocco di freschezza necessaria alla giornata quasi estiva di cui ho potuto godere. Il farro come l'orzo è un tipo di cereale molto utilizzato sia per ricette calde che per ricette fredde… A caldo potete provare a sostituirlo al riso per fare varianti del risotto. A freddo invece si presta benissimo per insalate da condire con gli ingredienti che più preferite, di sicura questa versione entrerà a far parte della mia top list, ho decisamente gradito! E a quanto pare anche gli altri commensali hanno apprezzato. Evviva i picnic!!!

Read More »
appena sfornato

Casatiello napoletano

Ecco…. diciamo che quando ho proposto di fare il casatiello napoletano hanno tutti strabuzzato gli occhi! Ho dovuto prima fare una piccola introduzione spiegando bene in cosa consistesse questa prelibatezza, una volta fatti gli onori del caso ho dovuto far presente che la preparazione richiedeva un po' di impegno e di pazienza dati i tempi lunghi di lievitazione… ma alla fine hanno ceduto :-D

Ho cercato di restare il più fedele possibile alla ricetta originale, anche se curiosando in internet ho visto che la farcitura non è sempre la stessa, in particolare la ricetta prevede l'utilizzo dei ciccioli al posto della pancetta ma non avendoli trovati ci siamo un po' adattati… Come è solito fare da anni in casa di Aromi Fragolosi abbiamo deciso di abbondare con i quantitativi e il risultato è stato di gran lunga sopra le aspettative!

Una pasta friabile morbida all'interno e croccante all'esterno, un'esplosione di sapori forti e decisi…e ora un pezzetto a mamma, un pezzetto alla sorella, un pezzetto per gli amici e….e…. ed è finito!!!! Buona Pasqua a tutti!

Read More »
risultato finale

Lasagnetta di barbabietola, ricotta e pistacchi

Non è la prima volta che vi propongo la barbabietola, diciamo che è un alimento che ultimamente ho inserito nella mia tabella alimentare per le sue proprietà, ma so bene che non è adorata da tutti…me la rischio lo stesso e ve la propongo in veste di lasagnetta mono dose.

Tempo fa forse vi avevo accennato della mia esperienza come chef a domicilio a casa di amici per una serata romantica… o forse no :-o non ricordo… sta di fatto che per l'occasione avevo proposto questo primo, delicato e colorato di rosso al punto giusto… mi era sembrata una proposta interessante e fortunatamente la portata è stata apprezzata!

Quindi che dire… ho pensato di condividere con voi questo esperimento, un po' fuori dalle righe ma al tempo stesso simpatico e aromatico…al profumo di timo!

Read More »
da gustare come antipasto

Hummus

L'hummus è una crema a base di ceci, tipica della cucina mediorientale, che viene usata di solito come antipasto d'entrata o servito in veste di finger food come accompagnamento per un aperitivo.Non è da molto che mi dedico a questo tipo di cucina, ma ammetto che l'utilizzo delle spezie mi sta coinvolgendo molto, anzi…sono così presa che ho deciso di seguire anche un corso che mi è stato regalato per Natale! Durante la lezione discuteremo sulle modalità di preparazione della carne e del pesce che vengono fatti in maniera diversa, e impareremo a preparare alcuni dei piatti più tipici tra cui il cous cous con tutti i suoi trucchetti, e i falafel di fave o di ceci, insomma poche ricette semplici e buone che non vedo l'ora di imparare a cucinare!L'hummus è stato un esperimento che credo di dover migliorare, ma tranquilli assicuro che è commestibile…visto che vi sto scrivendo :DSono stati preparati per il pranzo domenicale anche dei deliziosi spaghetti di riso saltati con verdure e pollo, peccato non aver fatto le foto….sarà la scusa per cimentarmi nuovamente e organizzare un'altra bella abbuffata in compagnia.

Read More »
risultato finale

Trippa alla milanese o buseca

Trippiamo??? Sempre per stare in tema di ricette classiche, oggi abbiamo deciso di proporvi la trippa alla milanese…le ricette variano leggermente, alcuni aggiungono i chiodi di garofano altri le patate, noi abbiamo deciso di proporla in versione "light" sfruttando i fagioli per addensare il brodo, ma per chi lo desiderasse è sufficiente aggiungere una patata tagliata a dadini assieme alle carote e al sedano tagliati a listarelle. Io la trippa non l'avevo mai assaggiata, il sapore per quanto mi riguarda è troppo forte, ma volevo provarla, quindi mi sono rimboccata le maniche e l'ho preparata…il risultato è stato più delicato di quanto pensassi e il sapore forte è stato un po' camuffato grazie alla spolverata finale del formaggio grana… Di sicuro non figurerà nella top ten dei piatti che preferisco ma sono comunque rimasta soddisfatta dal risultato finale! Voi che ne dite?

Read More »
ossobuco

Ossibuchi alla milanese

Chi non conosce gli ossibuchi alla milanese alzi la mano?!?!?!? E come si fa a non conoscerli??

L'ossobuco non è altro che lo stinco del vitello tagliato, dove attorno rimane attaccata la polpa del muscolo…per la scelta vi consiglio di affidarvi al vostro macellaio di fiducia, il quale saprà consigliarvi sul pezzo di carne da prendere, evitando quelli che rimangono più "nervosi" e prediligendo quelli più teneri!

Come dice il nome stesso questa è una ricetta tipica di Milano, ma a quanto mi è stato detto viene preparata anche nel resto d'Italia, ma varia leggermente a seconda delle regioni….io ho cercato di restare il più fedele possibile alle tradizioni.

L'usanza vuole che questa pietanza venga accompagnata con del risotto allo zafferano, con della polenta o anche con del puré di patate…

Nelle foto finali potrete trovare entrambi gli accostamenti che abbiamo voluto testare, il primo senza aggiunta di gremolada e accompagnato dal puré di patate, il secondo nella ricetta tradizionale con la gremolada e il risotto alla milanese!

Buon divertimento

Read More »
dettaglio

Lasagne al ragù di carne

E dopo il ragù di carne era d'obbligo proporvi anche le lasagne classiche!Anche in questo caso mamma insegna…. e ci ricorda che le lasagne sono buone quando sono belle cariche, quando la besciamella è un po' invadente e la consistenza del ragù ti riempie la bocca e ti rallegra tutti i sensi! Quando al primo boccone vedi il formaggio che si è fuso bene e la forchetta affonda morbida in quei 5 strati di infinita bontà!Credo che proporre la ricetta "ufficiale" sia davvero difficile, quindi io vi propongo quella di casa, quella che mi ha accompagnato negli anni fino ad oggi, quella che per tutti noi è comunque la più buona… la teglia è sempre la stessa da anni…per 10 persone…perché anche se non siamo più a casa con i miei genitori quando lei le prepara le fa sempre per tutti…e ti dice "guarda che ho fatto le lasagne, ne porti via un paio di porzioni???"E come fare a resistere a cotanto amore?? Questa ricetta mamma la dedico a te! Perché ogni volta mi ricorda di quanto sei stata e continui ad essere premurosa nei miei confronti…anche adesso che la tua bambina è diventata grande! Detto questo…quando ce le prepari????? ehehehehe :-*

Read More »
risultato finale

Ragù di carne

Eccoci qui anche oggi, con una ricetta classica della cucina italiana...il Ragù!

Ammettiamolo, questo non è proprio il classico ragù alla bolognese….questo è il ragù della mamma che, da quando sono bambina, accompagna le tagliatelle, le lasagne e la pastasciutta!

Lei lo fa così, a modo suo, e ho pensato di riproporvelo.

Ricordatevi ,se decidete di fare le lasagne, di lasciarlo andare un po' di più per renderlo più asciutto…e non dimenticate l'ingrediente principale: "l'amore di mamma" che ogni mamma mette in ogni piatto e in tutto quello che fa per noi :D.

Read More »
Risultato finale

Fregola con le vongole

Buongiorno!Sentite il natale avvicinarsi e l'ansia da prestazione per il veglione inizia a farsi strada dentro di voi?!?!Pensando al menù del cenone del 24 non sapete che pesci prendere?!?!Aromi fragolosi non vi abbandona e continuano le nostre proposte per il menu di natale e in particolare per il menu di pesce. Oggi vi proporremo uno squisito primo, la fregola con le vongole...ma abbiamo già in caldo anche il secondo..quindi..continuate a seguirci

Read More »
Close
Aiutaci a crescere!
Seguici sui social per non perderti nemmeno una ricetta!