risultato finale
risultato finale

Farinata di ceci

Tempi preparazione

Tempo richiesto:

un' ora

La farinata di ceci è un piatto povero fatto di ingredienti semplici. Si tratta di una torta salata molto sottile a base di acqua e farina di ceci, la preparazione classica di questa ricetta prevede la cottura nel forno a legna utilizzando una teglia di rame stagnato... ma stranamente in casa mi mancavano sia la teglia di rame che il forno a legna!! Strano!! :-o Si tratta di un piatto italiano tipico della Liguria, anche se viene preparato praticamente in tutta Italia e chiamato in modo diverso a seconda della provenienza...a Pisa è conosciuta come cecìna, a Livorno come torta di ceci, nel Basso Piemonte, provincia di Alessandria, è chiamata belécauda, e in Sardegna, soprattutto nella zona di Sassari, prende il nome di fainè. In merito alla sua "scoperta" la leggenda narra che la farinata come la conosciamo noi sia nata nel 1284, quando Genova sconfisse Pisa nella battaglia di Meloria. Le navi genovesi tornando dalla battaglia si trovarono nel bel mezzo di una tempesta ed alcuni dei barili che trasportavano, contenenti olio e farina di ceci, si rovesciarono bagnandosi con l'acqua di mare salata. Questo intruglio fu messo ad asciugare al sole ottenendo una specie di frittella e fu dato come pasto ai marinai stessi. Ovviamente la ricetta fu successivamente migliorata fino a renderla la specialità che oggi tutti conosciamo.

Ingredienti

Ingredienti per sei persone
  • 250 gr di farina di ceci
  • 750 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 8 gr di sale
  • 60 gr circa di olio extravergine di oliva (dose per tutte e tre le teglie)

Procedimento:
in una ciotola versate la farina di ceci e aggiungete poco per volta l’acqua a temperatura ambiente, unite il sale a mescolate bene gli ingredienti con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo, facendo quindi attenzione che non ci siano dei grumi. Lasciate riposare il composto dalle 4 alle 10 ore, mescolando di tanto in tanto.
Trascorso il tempo necessario noterete che sulla superficie del composto si sarà formata della schiuma che dovrete rimuovere con l’aiuto di una schiumarola.
Per la cottura bisognerebbe usare una teglia di rame stagnato, purtroppo ne ero sprovvista pertanto ho usato delle teglie in alluminio.
Versate l’olio evo nella teglia (io ho usato tre teglie rotonde usa e getta mettendo circa 20 gr di olio per ciascuna teglia) e distribuitelo bene sul fondo, successivamente unite il composto partendo dal centro della teglia (prima di versarlo mescolatelo bene), lo spessore della farinata dovrà essere di circa mezzo centimetro. Spezzate l’olio con un cucchiaio di legno partendo dai bordi della teglia verso il centro, in modo che venga distribuito nel composto.
Procedete con la cottura in forno preriscaldato a 250° per 35/40 minuti circa, o comunque fino a che la parte superiore della farinata non diventerà dorata e croccante, come mostrato in foto. Una volta pronta sfornatela, tagliatela e servitela calda.

About ceska81

Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti. (Julia Child)
Close
Aiutaci a crescere!
Seguici sui social per non perderti nemmeno una ricetta!