Gnocchi di patate Vitelotte su fonduta di formaggio: copertina
Gnocchi di patate Vitelotte su fonduta di formaggio: copertina

Gnocchi di patate Vitelotte su fonduta di formaggio

Tempi preparazione

Tempo richiesto:

un' ora

Ok…diciamolo subito…sono rimasta un po' delusa dal risultato, non tanto per il sapore che era fantastico, quanto per il colore degli gnocchi…concorderete con me che questo "violetto" non è molto in evidenza, sembra più un viola passato in candeggina :( insomma…dovrò informarmi meglio e capire bene qual'è il periodo ottimale di queste patate Vitelotte perché sono abbastanza convinta che, se la patata fosse stata di stagione, avrebbe avuto un colore più deciso, o almeno spero!
A parte questo piccolo dettaglio devo ancora bilanciare bene i quantitativi degli ingredienti, siamo partiti con un uovo, poi abbiamo aggiunto la farina (troppa!!!) e per correggere abbiamo messo un altro uovo….ma anche qui abbiamo sbagliato in quanto il composto si è bagnato troppo, quindi sono tornata sui miei passi e ho aggiunto di nuovo la farina fino ad ottenere la consistenza desiderata :D eheheheh
Bene andiamo a vedere che pasticcio abbiamo combinato oggi in cucina!

Ingredienti

Ingredienti per quattro persone
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 150 gr di farina (oltre quella usate per stendere gli gnocchi)
  • 500 gr di toma di capra
  • 30 ml di latte intero
  • 10 gr di pistacchi tritati
  • 10 gr di mandorle tritate
  • 1,2 kg di patate Vitelotte (a pasta viola)
  • qb sale

Procedimento:
è importante fare una premessa…se gli gnocchi vi piacciono morbidi la cosa migliore da fare è usare un uovo ogni kg di patate (noi ne abbiamo usati 2, poi però il composto era troppo molle quindi abbiamo compensato con la farina, inoltre la consistenza del composto varierà anche in base alla pasta della patata)…la farina dovrebbe essere un optional, va usata solo se necessario, … noi ne abbiamo messa un pochino per rassodare il composto! Quindi giostrate voi le dosi…iniziate con l’uovo e muovetevi di conseguenza!
Detto questo per prima cosa lavate le patate sotto acqua fredda e fatele bollire per circa 20/25 minuti in una pentola con abbondante acqua salata. Per verificare la cottura, punzecchiate le patate con i denti della forchetta, se entrano senza problemi vuol dire che la patata è pronta, se invece fanno molta fatica allora fatele andare ancora per qualche minuto!
Una volta che le patate saranno cotte, scolatele e lasciatele raffreddare, poi eliminate la buccia, e passatele con lo schiaccia patate…strumento considerato reperto storico in quanto penso che sia stato perso dopo una certa generazione…solo le nonne e le mamme ne sono in possesso :D
Una volta che le patate sono state schiacciate, unitevi l’uovo (noi ne abbiamo messi due) e lavorate bene fino ad ottenere un composto bello compatto, integrate la farina poca alla volta e formate una palle.
Spolverate il piano di lavoro con poca farina in modo che il composto non si attacchi, staccate un primo pezzo di pasta e formate il classico filone del diametro di circa 1,5/2 cm, poi con la spatolina iniziate a tagliare i vostri gnocchi (noi li abbiamo passati anche su una forchetta per dargli la classica rigatura, ma ovviamente non è obbligatorio).
Una volta che i vostri gnocchi saranno pronti, prima di cuocerli, preparate la fonduta di formaggio…
Fate sciogliere a fuoco dolce  la toma a pezzi a bagnomaria (quindi prendete un pentolino con dentro dell’acqua e mettete appoggiato all’interno un altro pentolino più piccolo dove metterete il vostro formaggio), una volta sciolto unite il latte e amalgamate nuovamente il composto. Poi spegnete il fuoco e aggiungete un tuorlo d’uovo, mescolate bene e lasciate riposare.
Fate cuocere gli gnocchi in acqua bollente salata e, appena vengono a galla, scolateli e metteteli in una pirofila.
Mettete in un piatto fondo 3/4 cucchiai di fonduta, adagiate sopra la vostra porzione di gnocchi, spolverate con un trito di mandorle e pistacchi, guarnite e servite ben caldo!
MMMM.divorati! 

About ceska81

Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti. (Julia Child)
Close
Aiutaci a crescere!
Seguici sui social per non perderti nemmeno una ricetta!