Faraona al porto con porri e uva: dettaglio risultato finale
Faraona al porto con porri e uva: dettaglio risultato finale

Faraona al porto con porri e uva

Tempi preparazione

Tempo richiesto:

un'ora e mezza

Ed eccoci qui con la prima proposta per questo Natale ormai alle porte!

Volevamo stupirvi con qualche ricetta particolare, che si differenziasse un pò dalle pietanze che siamo soliti vedere sulle tavole imbandite per le feste, e questa soluzione ci è sembrata molto interessante!
Personalmente ero un pò titubante all'inizio perchè pensavo che la faraona avesse un sapore molto più deciso rispetto al classico pollo, ma con mio grande stupore ho avuto la sorpresa di scontrarmi con un piatto dai toni delicati e dai profumi inebrianti. Uno sposalizio di sapori molto ben bilanciato, leggero e gustoso...una vera delizia!!!!
Sarà stata la fortuna del principiante ma il risultato è stato apprezzato dalle cavie di turno, tanto è vero che anche i più scettici, che all'inizio sono rimasti indietro con le porzioni, non hanno esitato a fare il bis :D
So che vedendo il testo della ricetta resterete stizziti per la sua lunghezza, ma non fatevi spaventare, il procedimento è molto semplice e il risultato merita!
Per oggi vi salutiamo, ringrazio Mattia per il suo supporto tra i fornelli e le splendide foto scattate...e per la pazienza avuta nei momenti di frenesia!
Torneremo presto con una nuova proposta...continuate a seguirci ;-)

 

Ingredienti

Ingredienti per otto persone
  • 16 cucchiai di olio evo
  • 300 gr di uva rossa
  • 6 dl di brodo di pollo
  • 4 dl di liquore Porto rosso
  • 4 scalogni
  • 8 porri grandi
  • 2 kg di faraona tagliata in 16 pezzi
  • 50 gr di burro
  • qb sale
  • qb pepe

Procedimento:
per prima cosa sbucciate gli scalogni e tritateli finemente, poi salate e pepate i pezzi di faraona.
Prendete ora una casseruola, che possa andare sul fuoco ma anche in forno e che sia dotata di coperchio, versateci dentro la metà dell’olio (se usate due pentole ovviamente mettete 4 cucchiai di olio in una e 4 nell’altra) e adagiate all’interno la faraona, fatela rosolare a fuoco vivace per 5/6 minuti girandola una sola volta. Unite poi gli scalogni, riducete la fiamma e proseguite la rosolatura per altri 5 minuti, mescolando spesso.
Coprite la casseruola con il coperchio e proseguite la cottura in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti.
Trascorso questo tempo, togliete la pentola dal forno, prendete i pezzi di petto e avvolgeteli in un doppio strato di pellicola di alluminio e metteteli da parte, e continuate la cottura delle cosce per altri 10 minuti, solo se queste sono grosse, se invece sono piccine saranno già cotte e andranno avvolte anche loro in un doppio strato di alluminio e messe da parte assieme al resto della carne.
Pulite intanto i porri, eliminando la parte verde, la radice e gli strati esterni, tagliate a metà per il lungo e a metà per l’altezza, eliminate la parte interna (giusto i filettini verdi più piccoli) poi prendete una pentola antiaderente, versateci l’olio rimasto, spolverate con sale e pepe e fate cuocere i porri alla piastra a fuoco basso per 10 minuti circa, (5 per lato) o comunque fino a quando risulteranno cotti e dorati da entrambi i lati.
Ora prendete la casseruola (se avete fatto il secondo giro di cottura delle cosce in forno, prelevate quest’ultime e avvolgetele nel doppio strato di alluminio e mettetele da parte assieme al resto della carne) e mettetela sul fuoco a fiamma vivace, aggiungete al fondo di cottura il porto (2 dl per pentola o 4 dl in una) e fatelo ridurre della metà, poi aggiungete il brodo (3 dl per pentola o 6 dl in una) e fate ridurre anche questo della metà. Aggiungete infine il burro a pezzetti e sbattetelo energicamente con la frusta, in modo da ottenere una base semidensa….
Rimettete ora nella casseruola la carne, ovviamente senza alluminio, i porri precedentemente preparati e i chicchi d’uva interi (lavati e asciugati) e terminate la cottura per altri 15 minuti.
Servite caldo appena pronto!

 

Questa ricetta è stata presa da un inserto di Sale&Pepe

About ceska81

Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti. (Julia Child)
  • Luca

    ciao,
    complimenti per il blog….
    volevo fare questa ricetta per il giorno di natale, volevo chiederti se al posto del porto mettessi del rum?!
    Ciao e grazie!

    • Ciao Carlo
      innanzitutto grazie per il blog!
      Per quanto riguarda la ricetta… parliamo di due cose totalmente diverse, il porto è un vino liquoroso, o vino fortificato, il rum invece è un distillato… solo la notevole differenza di gradazione alcolica tra i due va a modificare molto il sapore… e di sicuro 4 dl di rum influenzeranno anche la tua allegria :D se vuoi provare qualcosa di diverso consiglio di utilizzare un altro vino strutturato come il Madeira o il Marsala…
      Poi fammi sapere come viene che son curiosa! Comunque anche col Porto è molto buona!

  • Luca

    Grazie!
    bhe dai al max vedrò la nonna scatenarsi con la costante vincita della tombola!!!! ahahahaha ;)

    Provooo…

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici sui social per non perderti nemmeno una ricetta!