gnocchi al ragu bianco: pac manz
gnocchi al ragu bianco: pac manz

Gnocchetti al ragù bianco…improvvisato

Tempi preparazione

Tempo richiesto:

tre ore

Buongiorno gente! Tutto bene??
Come potrete notare dalla ricetta, parlare di ragù bianco non è proprio corretto....diciamo che al mare mi è capitato di assaggiare degli gnocchi al ragù bianco che erano una favola, delicati e deliziosi...quindi abbiamo cercato di rifare quel sughetto strabiliante ma con risultati leggermente...un pò più che leggermente...diversi :D però ve lo proponiamo lo stesso visto che ci è piaciuto...qui alla fine non tutte le ciambelle vengono col buca ma fondamentalmente si fanno mangiare!
Poi gli gnocchetti tricolore si sposavano bene...alla fine non siamo mica un ristorante noi.. suvvia!! Ci divertiamo, proviamo a fare tante cose che non sappiamo fare, ci "sfamiamo", fotografiamo...ma tutto molto alla buona direi :D
Il week end prossimo si parte per il mare, destinazione Sardegna..Porto Torres, andiamo a trovare mio fratello e ci dedichiamo ancora un pò di sole e un pò di tintarella, di caldo e di vizi culinari....ci sta per chiudere l'estate in bellezza!! Non vedo l'ora di affondare la forchetta in un bel piatto di spaghetti arselle e bottarga :-o slurp!
Ok gente vi saluto, vado subito a pensare ad una nuova ricetta, il tempo per cucinare è poco quindi faremo qualcosa di semplice, magari un finger food per qualche aperitivo tra amici...voi intanto divertitevi e passate un buon fine settimana! Ciao ciao!

Ingredienti

Ingredienti per quattro persone
  • 1/2 cipolla bianca per soffritto
  • 500 gr di carne trita di vitello
  • 1 cipolla bianca grossa
  • 150 gr di pancetta dolce a dadini
  • 1 trito di erbe Timo sardo, Timo citriodoro, Coriandolo, Peperoncino, Rosmarino e Salvia
  • qb vino bianco
  • qb brodo di carne
  • qb olio evo
  • qb burro
  • 1 kg di gnocchi tricolore o di patate
  • 3 cucchiaini di panna fresca da cucina
  • 1 carota di piccole/medie dimensioni per soffritto

Procedimento:
per prima cosa fate il soffritto con sedano, carote e cipolla tritati finemente! Io ne faccio sempre un pò di più e la parte in eccesso la conservo in frizer per comodità…
Ora in una pentola non troppo alta versate dell’olio, il soffritto preparato e fate dorare per qualche minuto, poi unite la carne trita e fatela colorire, sgranandola bene con l’aiuto di un mestolo di legno…successivamente aggiungete un bicchiere di vino bianco, quattro mestoli di brodo di carne e fate cuocere per 40 minuti a pentola chiusa e a fuoco dolce (aggiungendo poca acqua alla volta se necessario).
Nel frattempo prendete la cipolla bianca, eliminate i primi strati esterni, togliete le due estremità, e tagliatela per il lungo, seguendo il senso della fibra, in questo modo durante la cottura la cipolla non si sfalderà. Ora in una pentola non troppo grossa mettete l’olio, una noce di burro e la cipolla tagliata, fatela dorare leggermente, aggiungete anche qui mezzo bicchiere di vino bianco, due mestoli di brodo e un bicchiere di acqua e fate cuocere per due ore e mezza a fuoco dolce e pentola coperta, mescolando di tanto in tanto (aggiungete un pò di brodo e un pò di acqua nel caso in cui si asciughino troppo)
Torniamo ora alla carne…trascorsi i 40 minuti, abbiamo messo un trito di erbe sarde composto da Timo sardo, Timo citriodoro, Coriandolo, Peperoncino, Rosmarino e Salvia (prodotto da http://www.infusidisardegna.it/)  ma la ricetta “originale” prevede alloro, salvia, rosmarino, basilico e pepe!
Terminata la cottura fate riposare la carne in pentola chiusa fino a quando le cipolle non saranno pronte. Appena queste si saranno ammorbidite al punto giusto, scolatele con un cucchiaio, lasciando il loro ristretto di cottura nella pentola, e unitele alla carne.
Col ristretto messo da parte dorate per 3/4 minuti la pancetta e poi unite tutto agli altri ingredienti e fate cuocere il ragù ancora per qualche minuto in modo che tutti i sapori leghino bene tra loro.
Noi abbiamo aggiunto anche 3 cucchiaini di panna fresca da cucina, ma questo va a vostro piacimento..a noi il risultato finale è piaciuto molto!
Portate  ora ad ebollizione dell’acqua salata, versate gli gnocchi e, appena questi inizieranno a salire in superficie, scolateli con una forina e adagiateli in un piatto o in una terrina.
Condite il tutto col ragù e spolverate con del Grana o con della Raspadura.

About ceska81

Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti. (Julia Child)
Close
Aiutaci a crescere!
Seguici sui social per non perderti nemmeno una ricetta!