frittelle: Cottura
frittelle: Cottura

Le frittelle di nonna Lisetta

Tempi preparazione

Tempo richiesto:

mezz'ora

Dopo le tagliatelle di nonna Pina...arrivano le frittelle di nonna Lisetta :D
Ciao amici lettori e non, causa tempistiche abbiamo deciso di festeggiare il carnevale con rito ambrosiano....dato che quello con rito Romano è già passato :D
Abbiamo preparato per voi una ricetta deliziosa, che in questo periodo è routine fare, ma stavolta con l'aiuto e la collaborazione di una grande cuoca...mia zia Gianrica! Alla quale ovviamente facciamo un grazie particolare per la pazienza e il tempo dedicatoci.
Ovviamente astenersi i lettori perennemente a dieta e attenti alla linea...queste frittelle quando le fai le mangi come le ciliegie, una tira l'altra, è allucinante...ma vanno provate, almeno una volta vanno assaggiate...e allora che aspettiamo, andiamo a conoscere mia zia e la ricetta che vi abbiamo preparato...Buon Carnevale a tutti

Ingredienti

Ingredienti per otto persone
  • 80 gr di pinoli
  • 1/2 kg di farina tipo 00
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 bustine di vanillina
  • la scorza di 1 limone grattugiata
  • 1/2 lt di latte intero
  • qb sale
  • 200 gr di uvetta sultanina
  • 1 lt di olio per frittura (io ho usato il Friol)
  • 250 gr di strutto

Procedimento:
per primissima cosa mettiamo a mollo l’uvetta in acqua tiepida… subito dopo prendiamo una padella molto capiente (almeno 30 cm di diametro) versiamoci dentro l’olio e lo strutto e facciamo sciogliere il tutto a fuoco lento.
Ora prendiamo una terrina e versiamo dentro la farina setacciata, un pizzico abbondante di sale, lo zucchero, il lievito (anche questo setacciato) e la vanillina, diamo una prima mescolata a questi ingredienti usando se possibile una frusta o in alternativa un mestolo di legno. Aggiungiamo ora la buccia del limone grattugiata e mescoliamo di nuovo il composto.
Ora procediamo con il latte a filo, mescolando di continuo e facendo molta attenzione ad eliminare eventuali grumi formatisi. Una volta che l’impasto risulta essere liscio e ben omogeneo aggiungiamo i pinoli e le uvette strizzate.
Il composto non deve essere ne troppo denso ne troppo liquido…deve lasciare la “firma”…ossia se sollevate un poco di composto con un cucchiaio e poi lo fate ricolare all’interno della ciotola, vi dovrà dare l’impressione di poter firmare…è difficile da spiegare ma si dice così…
Ora ravvivate bene la fiamma del fornello in quanto l’olio dovrà essere ben caldo prima di iniziare la cottura delle nostre frittelle.
Con l’aiuto del cucchiaio prendete un poco di composto e versatelo con un gesto veloce e deciso all’interno della padella con l’olio, in modo da fare una sorta di pallina che si gonfierà in cottura! Mi raccomando, il cucchiaio non va immerso nell’olio, solo il composto deve entrare in cottura, quindi potete aiutarvi con un altro cucchiaio..
Se l’olio è ben caldo le frittelle cuoceranno in un minuto circa, appena doreranno da un lato giratele e fatele dorare anche dall’altra metà…terminata la cottura, toglietele dalla padella con l’aiuto di una forina e fatele scolare in un colino con della carta assorbente. Proseguite la cottura fino a terminare il composto.
Trasferite man mano le frittelle su di un vassoio e cospargetele con dello zucchero a velo!
Questa è la ricetta di mia nonna, tramandata a mia zia…e arrivata a me :D

About ceska81

Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti. (Julia Child)
Close
Aiutaci a crescere!
Seguici sui social per non perderti nemmeno una ricetta!