risultato finale
risultato finale

Vellutata di carote con code di gambero

Tempi preparazione

Tempo richiesto:

un' ora

Questa seconda proposta invece è per gli amanti delle carote...cremosa e delicata, adatta a tutti...per scaldare le vostre serate...

Ingredienti

Ingredienti per due persone
  • olio qb
  • timo qb
  • 14 code di gambero
  • 1/2 cipolla bianca
  • 40 gr di burro
  • 1 patata media
  • sale qb
  • pepe qb
  • 400 gr di carote

Prendete la cipolla, eliminate i primi strati esterni e tritatela finemente, mettetela in una casseruola con il burro e stufatela.
Nel frattempo pelate le carote e le patate e tagliatele a listarelle sottili, unitele alla cipolla stufata e fate rosolare il tutto per 5 minuti a fuoco medio basso, mescolando di continuo.
Coprite poi le verdure con dell’acqua calda e terminate la cottura.
Nel frattempo fate bollire i vostri gamberi in acqua bollente per una decina di minuti, scolateli e sgusciateli. Fateli poi saltare in una padella con un filo d’olio per 2/3 minuti e metteteli da parte.
Quando le verdure saranno pronte passatele con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una vellutata densa e omogenea. Aggiungete 5 code di gambero per ciascuna porzione e usate le ultime come decorazione sulla superficie del vostra vellutata. Nel caso in cui questa risulti troppo consistente, aggiungete un goccio di acqua calda e mescolate.
Profumate con delle foglioline di timo e insaporite con sale e pepe a piacimento.

 

About ceska81

Ebbene l'esperimento è iniziato...e già i primi consigli sono arrivati...che rapidità!! Questo è il mio primo blog, e me gusta assai, come tutte le ricette in cui saltuariamente mi cimento...Mattia dice sempre che sono un'ottima cuoca, ma lui è di parte, quindi perchè non mettere i miei esperimenti culinari nelle mani di qualcuno che non mi conosce e che certamente sarà più oggettivo di mio marito?? Ebbene ieri la prima ricetta è stata un portento...le brioches ce le siamo sbaffate alla grande...adoro gli stuzzichini...quando ho ospiti ne sforno sempre quantità industriali, convinta che non bastino mai e nella maggior parte delle volte avanzano sempre... ehehehe ora vi saluto, ci si vede alla prossima ricetta!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>